Condividi

In Svizzera c’è un paesino disabitato che si chiama Albinen e dove se dovesse passare il referendum, saranno dati 60mila euro alle famiglie che decideranno di trasferirvisi per ripopolarlo

60mila euro per trasferirsi in questo paesino disabitato

Albinen è un paese svizzero del canton Vallese, praticamente disabitato, fino a costringere l’istituto scolastico a chiudere dopo che le ultime famiglie si sono trasferiti.

Così il comune ha ben pensato di proporre un referendum tra i residenti per il progetto di ripopolamento

Leggi anche:  Canton Ticino, multa fino a 10mila franchi per chi indossa il burqa o il niqab

 

Alle famiglie che decideranno di comprare o costruire casa e futuro nel piccolo paese, verranno offerti 25mila franchi, pari a circa 21 mila euro per ogni adulto e inoltre 10mila per ogni bambina.

Chi deciderà di spostare li la propria residenza, se la proposta dovesse passare il referendum, riceverà circa 70mila franchi.

C’è però un motivo se il posto è disabitato. Infatti nel paesino ci sono una serie di limitazioni.

Il comune di Albinden accetterà solo persone sotto i 45 anni, che per ottenere il rimborso dovranno rimanere nel paese per almeno 10 anni.

Leggi anche:  Svizzera. Forte scossa di terremoto. Magnitudo 4.2 vicino al confine con la Valle d'Aosta

Oltre questo dettaglio, la casa da comprare o costruire dovrà valere almeno 200mila franchi (170mila euro) ed essere la prima residenza.

“Oltre all’incentivo, ai futuri abitanti sarà pagata anche l’assicurazione per un totale di 100mila franchi l’anno.” riporta Il Giornale

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Articolo precedenteDue italiani sono stati condannati a 54 anni di carcere in Guinea
Prossimo articoloGrave lutto per i Carabinieri di Busto Arsizio: il "gigante" non ce l'ha fatta

Nessun commento

Rispondi