Condividi

Sono stati rinvenuti interrati e rinchiusi in sacchi di plastica ad Afragola, nel Napoletano. Dei ue si erano perse le tracce il 31 gennaio scorso.

I cadaveri di due pregiudicati di cui si erano perse le tracce da alcuni giorni sono stati rinvenuti interrati e rinchiusi in sacchi di plastica ad Afragola, nel Napoletano. La macabra scoperta, cui si è arrivati dopo una segnalazione, è stata fatta in Contrada Ferrarese.

Si tratta dei resti di Luigi Rusciano, 53 anni di Mugnano (Napoli), e di Luigi Ferrara, di 43, originario di Casoria (Napoli) considerati ras del contrabbando. Dei due si erano perse le tracce il 31 gennaio scorso. Erano a bordo di una Fiat Idea successivamente ritrovata sporca di sangue. La loro scomparsa era stata denunciata ai carabinieri.

Fonte Ansa

Napoli, 17 febbraio 2017

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Articolo precedenteFranzoni condannata a pagare Taormina
Prossimo articoloCorea del Nord: Kim Jong-nam ucciso con gas nervino. Arrestata una seconda donna e un uomo