Condividi

Lui con la patente sospesa e con vari precedenti di polizia, il fratello incensurato e soprattutto con la patente in regola.

Questo il motivo per il quale S.D., romano di 57 anni, ha provato a spacciarsi per il congiunto al controllo effettuato dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Esposizione, in piazzale Guglielmo Marconi, nella mattinata di ieri.

Alla richiesta della patente, ha mostrato ai poliziotti una fotocopia del documento, provando a giustificare la cosa con una dimenticanza.

Pertanto, è stato invitato dagli agenti a seguirli in commissariato per la contestazione dell’infrazione.

Qui, esortato nuovamente a declinare le proprie generalità, ha confermato quanto precedentemente dichiarato, iniziando però ad apparire eccessivamente nervoso.

Gli agenti hanno intuito che qualcosa non andava e, approfondendo gli accertamenti, lo hanno accompagnato presso gli uffici della Polizia Scientifica, dove è emerso che i dati forniti corrispondevano al fratello del 57enne.

Pertanto, al termine, è stato arrestato per rispondere di false attestazione a pubblico ufficiale.

Roma, 17 febbraio 2017

Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteServizi di controllo del territorio ad “Alto Impatto”, arrestato 35enne
Prossimo articoloLA MOGLIE LO ADESCA E LUI LO RAPINA, UN ARRESTO E UNA DENUNCIA

Nessun commento

Rispondi