Condividi

Latina sta con l’avvocato: “Stop furti, altro che cella gli va data una medaglia”

Viaggio tra i residenti delle villette confinanti Il professionista ha sparato 12 colpi di pistola

Civico 52 di via Palermo, due furti in due appartamenti diversi. Civico 30, villetta bifamiliare, una delle due metà è stata «visitata» di notte. Civico 39, un furto un anno e mezzo fa.

Nel villino di fronte alla casa dei Palumbo hanno colpito più volte. E nella stessa palazzina dove l’avvocato di Latina ha sparato al ladro che si era intrufolato nell’appartamento di suo padre, un altro alloggio era già stato svaligiato lo scorso 5 agosto. Il sondaggio lampo tra gli abitanti della strada dove è accaduto il fatto di sangue restituisce un quadro impressionante: nella tranquilla e verde stradina, non c’è una palazzina che non abbia ricevuto visite sgradite. «Da me sono entrati di notte – dice la signora Adele – per fortuna dormivo e non mi sono svegliata, o chissà, forse mi hanno narcotizzata.

Leggi anche:  ALT in via precauzionale dell'Aifa ad alcuni farmaci Geymonat

Non hanno preso granché, ma che paura, se mi fossi svegliata chissà che sarebbe successo». Il commento sulla reazione a colpi di pistola di Francesco Palumbo al furto in casa del padre viene di conseguenza: «Ha fatto bene». Altri sono meno «duri», ma tutti comprensivi: in questa zona residenziale si vive con l’incubo di furti ben programmati, spesso eseguiti con maestria. «Noi eravamo in campagna, mio figlio al mare: hanno portato via tutto», dice il signor Annino, vicino di casa di Palumbo e anche lui papà di un avvocato. Un condomino al civico 39 racconta di aver avuto il parabrezza dell’auto sfondata: «Abito qui solo da un anno e mezzo, l’inquilino precedente è stato svaligiato, poi si è trasferito».

Leggi anche:  Pauroso incidente, muoiono papà e il figlioletto di cinque anni

Per farsi un’idea del sentimento prevalente in città basta anche da una scorsa ai commenti sulla pagina Facebook del quotidiano locale Latina Oggi, che ha tenuto una posizione equilibrata e ha provocato un’ondata di reazione tra i lettori praticamente unanime. I commenti non lasciano spazio a interpretazioni: si va da «all’avvocato dovrebbero dare una medaglia» a «l’unica sfortuna è che non ha fatto a tempo a nascondere il cadavere».

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIl fratello del ladro ucciso durante la rapina: "Ora vogliamo giustizia"
Prossimo articoloIncontri amorosi in casa dei migranti. Scoppia una bufera politica felliniana

Nessun commento

Rispondi