Condividi

I carabinieri di Pavia hanno arrestato tre rapinatori accusati di un assalto a mano armata, avvenuto lo scorso 16 dicembre, a un furgone portavalori incaricato di recuperare gli incassi delle slot machines di numerosi bar della provincia. Dopo aver minacciato l’autista del furgone con una pistola, i banditi erano fuggiti con il furgone che avevano poi abbandonato in aperta campagna non prima di essere impossessati di 9mila euro in contanti. In seguito alle indagini condotte dai carabinieri della compagnia provinciale di Pavia, sono stati arrestati due uomini di 39 e 40 anni, residenti a Marcignago (Pavia) e a Pavia, e una donna di 39 anni che abita a Cura Carpignano (Pavia). In particolare gli accertamenti effettuati dagli investigatori hanno permesso di appurare che mentre i due uomini, incappucciati e armati, hanno effettuato materialmente la rapina, minacciando l’autista del furgone e prelevando poi il denaro, la donna ha svolto il compito di autista e di “palo” della banda.

Pavia, 17 febbraio 2017

Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMeningite, 49enne morta a Milano
Prossimo articoloTentato omicidio: latitante da 7 anni arrestato

Nessun commento

Rispondi