Condividi

I Carabinieri che hanno arrestato il cane rischiano una sanzione

Due carabinieri di Sanremo rischiano una sanzione disciplinare per aver postato un video, sull’”arresto” di un cane.

La Lega Nazionale del Cane ha annunciato di aver scritto all’Arma, chiedendo clemenza per i militari che vuol fare soci onorari e che indica come esempio da seguire: “Comprendiamo le regole dell’Arma, ma non c’è nulla di sconveniente”.

I militari avrebbero violato le norme che regolano il contegno e la riservatezza nell’uso del web.

Carabinieri salvano un cane, ma ora rischiano una sanzione per il video finito sul web. La lettera

Ho scritto una lettera al Comando dell’Arma dei Carabinieri – spiega Piera Rosati, presidente Lndc Animal Protection – chiedendo di non sanzionare i due militari. Comprendo le regole interne dell’Arma e l’importanza del contegno, ma il filmato in questione non mostrava nulla di sconveniente o riservato”

 

Leggi anche:  Picchia la moglie davanti ai Carabinieri, arrestato

 

“Al contrario, ha mostrato un esempio di attenzione e rispetto verso il miglior amico dell’uomo che non molto spesso si può riscontrare nelle forze dell’ordine. Ancora oggi, infatti, molti cittadini lamentano una scarsa considerazione da parte dei militari quando vengono chiamati per questioni che riguardano gli animali”.

Credo che questi due Carabinieri debbano essere presi da esempio anziché sanzionati. Anche per questo sarei felice di farli nostri soci onorari per la simpatia dimostrata e per non essersi girati dall’altra parte davanti a un animale in difficoltà. Spero che leggano queste parole e ci contattino o che qualcuno che li conosce li faccia mettere in contatto con noi”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente“Droga a forma di orsacchiotto fuori le scuole”, bufale e psicosi nei gruppi WhatsApp dei genitori
Prossimo articoloServizi non richiesti: con un click e ti scalano fino 6 € a settimana

Nessun commento

Rispondi