Condividi

Carabiniere accerchiato e pestato dai manifestanti. La rabbia dei colleghi “In 10 contro 400: è una mattanza”

Hanno fatto il giro della rete le immagini degli scontri nel centro storico di Piacenza nella giornata di ieri tra le forze dell’ordine e i manifestanti del corteo organizzato dal collettivo Contro Tendenza di Piacenza per protestare contro l’apertura di una sede di Casapound.

Un gruppo, dopo circa mezz’ora dall’inizio del corteo, ha raggiunto il centro storico, ha affrontato polizia e carabinieri e si sono verificati violenti scontri.

 

Leggi anche:  Arrestato trans, utilizzava i tacchi a spillo per rapinare i suoi clienti

 

Al corteo hanno aderito anche centri sociali e esponenti della sinistra antagonista arrivati da altre città.

In tutto circa 400 persone. Dalle prime informazioni, un carabiniere sarebbe rimasto ferito dopo essere stato accerchiato da alcuni manifestanti che lo hanno aggredito.

Molti manifestanti si sono poi sparpagliati per le vie del centro storico.

E’ di cinque carabinieri feriti il bilancio degli scontri. Un militare, rimasto isolato, è stato aggredito e picchiato dai manifestanti con il volto coperto e armati di bastoni e sassi.

La manifestazione è poi proseguita fino al termine davanti alla stazione.

Leggi anche:  Picchia moglie davanti a figli, arrestato

 

 

I cinque carabinieri feriti sono finiti all’ospedale per essere medicati.

Anche un giornalista, un freelance di Parma, è stato colpito al volto da un oggetto: non è grave.

Nel frattempo, in un video di LocalTea,, tutta l’amarezza di un Carabiniere

“SCONTRI PIACENZA Lo sfogo dei carabinieri lasciati soli a fronteggiare i manifestanti: “non si fa così, in 10 contro 400. E’ una mattanza questa”. Diversi feriti tra i carabinieri, colpiti dal lancio di pietre”

VIDEO

Articolo precedenteSangue nel napoletano: gioiellere spara e uccide il rapinatore. Adesso è indagato per omicidio colposo
Prossimo articoloPrecipita un aereo di linea, a bordo c'erano 71 persone: è una strage

Nessun commento

Rispondi