Condividi

CAORLE/ERACLEA – Costringevano a rubare persino le bambine. Quando i genitori sono stati intercettati mentre erano in auto, il papà ha tentato di investire un carabiniere che per fortuna è riuscito a schivare l’impatto, mentre un collega ha sparato e centrato una gomma, mettendo fine alla fuga dei ladri.

Giornata rocambolesca quella di sabato tra Veneto e Friuli Venezia Giulia per una famiglia rom domiciliata in un campo di Padova, che ha messo a segno colpi tra Lignano e Caorle, tentandone un altro a Bibione per poi venire bloccati a Eraclea, con i militari della Compagni di Portogruaro che hanno stretto le manette ai polsi di marito e moglie: Giancarlo Lovacovic 54 anni e Nicla Hudorovich di 45, mentre le figlie di 9 e 14 anni sono state affidate a una zia residente anch’essa nella città del Santo.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteFamiglia rom va a rubare in Jeep con le figlie: volevano investire un carabiniere
Prossimo articoloAuto contro bus: Simon, 25 anni, muore sotto gli occhi dell'amica

Nessun commento

Rispondi