Condividi

Divorzio, la sentenza: “All’ex moglie 40% del tfr anche se sono passati 10 anni”

E’ una sentenza che arriva da torino e vede protagonista un agente assicurativo

L’uomo, divorziato dalla moglie addirittura dal 2004, quindi ben tredici anni, è stato condannato a versare 94 mila euro, parte del suo tfr all’ex coniuge, nonostante l’uomo abbia ricevuto l’indennità 10 anni dopo la fine del matrimonio

Quindi alla moglie divorziata spetta davvero una quota del Tfr del marito? Secondo i giudici e la sentenza emessa, pare proprio di si.

Leggi anche:  Al colloquio di lavoro con il neonato in braccio: "Mi hanno assunta"

Questo nonstante dal divorzio fossero passati più di dieci anni e nonostante l’uomo abbia ricevuto l’indennità dieci anni dopo lo scioglimento del matrimonio.

 

 

La somma è pari al 40% del totale circa.

La coppia divorziò nel 2004, mentre il rapporto di lavoro dell’uomo con la’azienda terminò nel 2014.

Il convenuto -riporta quotidiano.net – ha replicato che il denaro dalla compagnia al termine dell’attività professionale non era un vero e proprio Tfr, perché il suo era di fatto un lavoro autonomo. Quindi, in base alla giurisprudenza della Cassazione, l’ex moglie non aveva diritto alla somma.

Secondo i giudici torinesi, però, non lo ha dimostrato: e l’onere della prova, su questo aspetto, spettava a lui.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Articolo precedenteLa rapina finisce nel sangue: imprenditore ucciso con un colpo di pistola alla testa
Prossimo articoloCarabiniere investì poliziotto rivale in amore, chiesta la perizia psichiatrica

Nessun commento

Rispondi