Condividi

C’è vita fuori dall’euro, e soprattutto c’è denaro. Lo dimostra un indicatore poco conosciuto, l’HNWI, cioè l’High Net Worth Individual, usato nel mondo del private banking che individua quelle persone che possiedono un alto patrimonio netto, di solito rappresentato da un minimo di un milione di dollari.

Insomma, è quell’indicatore che ci dice quanti e in quale percentuale relativamente a uno o più Paesi hanno messo via abbastanza soldi tra case (esclusa quella in cui vive), liquidi e asset finanziari da avere una vita più che decorosa o perfino da ricchi. Ebbene questo HNWI sviluppato nel World Wealth Report da CapGemini ci dice che nel corso dell’ultimo anno la crescita globale dei benestanti è stata dell’8,2% contro il 4% del 2015.

Leggi anche:  Riforma delle pensioni, lo "scherzetto" del governo: quando faranno la macelleria sociale in stile Fornero

Ma soprattutto ci dice che la facoltosa Europa dell’euro è al di sotto di questa media con una crescita del 7,7%, mentre l’Europa fuori dell’euro e della Ue cresce del doppio se non di più.

La Norvegia e la Svezia ad esempio hanno conosciuto un boom di «milionari», pari al 13% di crescita per entrambi. Nell’Europa area euro solo i Paesi Bassi sono riusciti a tener loro testa con un 13,7%.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Articolo precedenteMilano, deraglia treno del metrò 2. Tanta paura ma nessun ferito
Prossimo articoloRichiamato salame piccante prodotto dal Salumificio Del Nera per presenza di Salmonella

Nessun commento

Rispondi