Condividi

“Una donna araba con indosso il burkini è stata invitata ad uscire dalla piscina, mentre faceva il bagno col suo bambino” nella piscina comunale Costoli di Firenze. Lo ha riferito, oggi in Consiglio comunale, Miriam Amato, consigliera di Potere al Popolo che ha spiegato di aver assitito personalmente all’accaduto. Amato chiede “all’assessore allo sport di inviare una circolare alle piscine comunali per garantire il diritto alla balneazione delle donne con il burkini, perché è inaccettabile quello che è accaduto sabato alla Costoli”.

Leggi anche:  Innamorato della prof la perseguita anche in vacanza: fermato studente 52enne

Amato ha spiegato che la donna è stata “invitata dal bagnino a lasciare la piscina dei bambini mentre faceva il bagno col figlioletto di nemmeno un anno. Una scena umiliante per la donna, che ha iniziato a giustificarsi di fronte ai bambini increduli, dicendo loro che si trattava solo di un costume”. Quando Amato ha chiesto al bagnino spiegazioni, quest’ultimo “si è giustificato dicendo di aver ricevuto quest’ordine, ma è stato smentito da altri colleghi”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteEra stato licenziato per via del Parkinson, ora il giudice ha stabilito che l'operaio dovrà essere riassunto
Prossimo articoloPiacenza, ritrovato nei rifiuti cadavere di un egiziano scomparso

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.