Condividi

CONDIVIDIAMO E PUBBLICHIAMO INTEGRALMENTE IL TESTO DI TACTICAL LIFE

Il Dipartimento di pubblica sicurezza dispone l’obbligo per le forze di polizia di utilizzare le cinture di sicurezza sia in occasione di mobilità non operativa che durante i servizi d’istituto, prevedendo in quest’ultimo caso una deroga per situazioni d’emergenza.
La decisione, dunque, è rimessa ai singoli operatori che in determinate occasioni potrebbero valutare se rinunciare ai suddetti dispositivi per evitare ostacoli nell’attività.

Con questo post vogliamo sensibilizzare i tanti operatori che per varie ragioni scelgono di non usufruire di questi dispositivi nonostante sia stimato che il corretto uso della cintura di sicurezza riduca del 50% la probabilità di morte in un incidente.

Leggi anche:  'Ndrangheta: arrestato boss Carmelo Bruzzese

In un urto frontale a soli 50 km/h senza cintura di sicurezza il corpo impatterebbe contro il volante od il cruscotto con una decelerazione che può arrivare a 100 G : è come se il peso del corpo si moltiplicasse per 100 volte. G è il valore dell’accelerazione di gravità terrestre che determina il “peso” dei corpi.

La testa andrebbe ad impattare contro il parabrezza, se sono attivi gli airbag i traumi non risulterebbero meno letali.

Leggi anche:  Celebrazioni dell’8 marzo: la polizia in campo contro la violenza

Potremmo parlare di vantaggi operativi, minimi, specialmente in proporzione ai rischi.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteDetenuto malato di Aids ferisce agente e gli sputa sangue infetto
Prossimo articoloIl poliziotto al Prefetto “Uscire dai palazzi per capire la situazione reale”. E annuncia la protesta

Nessun commento

Rispondi