Condividi

I cittadini onesti abbracciano il Carabiniere pestato: “Onore a te, sei un grande. Onore alle forze dell’ordine”

Il video del carabiniere subito dopo il pestaggio degli antagonisti. Un passante gli grida: “Onore a te”. Sul volto la sofferenza: fratturata una spalla

E’ stato una sorta di ‘abbraccio’ virtuale alle forze dell’ordine quello visto in queste ore sui social.

Piacenza. Le immagini degli scontri avvenuti nella giornata di ieri tra forze dell’ordine ed “antifascisti” con metodi da squadristi, le abbiamo viste e commentate tutti.

Terribili gli attimi del video in cui un carabiniere viene accerchiato, isolato e selvaggiamente picchiato. Decine contro uno solo. Con una rabbia e una violenza inaudita.

Adesso arrivano le prime parole, i primi racconti.

A riportarli è IlGiornale, assieme ad un video.

“Non è giovane, il militare. Eppure si trovava in strada per difendere l’ordine pubblico. Come sempre, come tutti quelli che vestono una divisa.

I centri sociali avrebbero dovuto seguire un percorso prestabilito e autorizzato dalla questura.

Invece vicino al centro di Piacenza hanno cercato di rompere il cordone del corteo per avvicinarsi pericolosamente ai manifestanti di Casapound, in presidio per le foibe e in procinto di aprire una nuova sede in città.

 

 

Ieri sono arrivati gli auguri di pronta guarigione da diverse parti politiche. Ma a contare più di tutto è quel grido di incoraggiamento sussurrato dall’autore del video.

Che si è avvicinato al carabiniere per dirgli, semplicemente: “Onore a te, sei un grande. Onore alle forze dell’ordine”. Non serve aggiungere altro.”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Articolo precedente"Uno dei presunti assassini di Pamela viveva da 16 mesi in un hotel 4 stelle"
Prossimo articoloDoriano Cafaro, caporalmaggiore dell’Esercito muore a 43 anni nel giorno del suo compleanno

Nessun commento

Rispondi