Condividi

“A chiedere che gli sbarchi avvenissero tutti in Italia, anche violando Dublino, fu Matteo Renzi”. L’accusa è quella mossa da Emma Bonino un paio di settimane fa. Parole che hanno aperto un caso politico che continua ancora oggi. Parole sulle quali il M5s, con Federica Dieni alla Camera, ha chiesto a Marco Minniti qualche spiegazione: “Sono curiosa di sentire che scusa possa inventare (Minniti, ndr) per giustificare il fatto che il governo abbia siglato un protocollo che garantisce in esclusiva l’arrivo di tutti i migranti nei nostri porti”.

Leggi anche:  Il treno triste di Matteo: ogni fermata una contestazione

Il riferimento è all’operazione Triton, partita nel 2014 dopo il termine di quella italiana Mare Nostrum: Triton prevede che le navi dei Paesi europei che pattugliano il Mediterraneo portino i migranti eventualmente soccorsi in Italia. Da par suo, per inciso, Renzi ha smentito la ricostruzione della Bonino.

Peccato, però, che poi sia intervenuto Minniti. Il quale non ammette direttamente la scelta, come sottolinea Il Fatto Quotidiano, ma la prende larga: “Va contestualizzata con le peculiarità di quella fase che oggi sono mutate e in via di evoluzione…”.

Articolo precedenteBasta bimbi dimenticati in auto: arriva il seggiolino salva-bebè
Prossimo articolo"Dipendente con la terza media pagato 5mila euro al mese"