Condividi

Di solito si dice che il progresso (in questo caso la tecnologia) distrugge vecchi lavori ma ne crea nuovi. Ma, come sempre, la distruzione di posti di lavoro è certa, mentre la creazione di impieghi sostitutivi è tutta da verificare.
Il Financial Times, bibbia dell’economia globale, scrive che entro dieci o vent’anni cinque settori economici saranno cancellati dalla tecnologia: spariranno, o quasi, le agenzie di viaggio (facile, è già evidente), ma anche molti produttori di componenti industriali (un comparto essenziale dell’economia italiana), le officine auto, i venditori di polizze assicurative Rca e (ma qui è ancora da vedere) i consulenti finanziari.
Resterà solo un piccolo presidio di operatori umani in ciascuno di questi settori. E la cosa notevole è che a tramontare non saranno solo attività manuali ma anche professioni altamente qualificate nel terziario.
Vediamo come la sezione economia del quotidiano torinese La Stampa disegna lo scenario che abbiamo preannunciato.

Partiamo dalle agenzie di viaggio.
I dati ufficiali forniti dal governo degli Stati Uniti ci dicono che il loro numero si è quasi dimezzato dal 1990 a oggi, sostituite ovviamente dalla compravendita di servizi turistici online. E secondo le previsioni del governo diminuiranno di un altro 12% entro il 2024.
E la rivoluzione digitale non travolgerà solo i negozi indipendenti che presidiano il territorio ma anche i grandi tour operator, cioè i gruppi che vendono i pacchetti turistici tramite le agenzie saranno costretti a cambiare attività in maniera sostanziale.

Le stampanti 3D e la componentistica.
Ancora più devastante sarà l’impatto delle stampanti 3D sul mercato della componentistica industriale: i produttori di componenti industriali rischiano di perdere il 60% del mercato entro dieci anni, perché le grandi aziende della meccanica potranno stampare quasi tutto in casa.
Una brutta botta, ad esempio, per chi fabbrica componenti per auto in Italia (che spesso vengono esportati).
Si salveranno – ma non per molto ancora – solo i produttori più sofisticati. E ancora non basta.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Articolo precedenteForestale, ammainabandiera per il corpo: gli agenti diventano carabinieri. Protestano gli ambientalisti
Prossimo articoloJack è si è perso la notte di Capodanno, i suoi padroni lo stanno cercando. Aiutiamoli