Condividi

Morto il sostituto commissario Pierluigi Di Vittorio

E’ morto Pierluigi Di Vittorio, stimato sostituto commissario della Polizia di Stato in servizio presso il Gabinetto della Questura di Frosinone. Nato ad Isola del Liri, amico di tutti, gioviale, sportivo e di grande umanità Pierluigi è stato stroncato da un malore mentre, insieme al fratello, stava pedalando in sella alla sua amata bicicletta.

L’arresto di un crudele assassino

Salutista come pochi, atletico, il sostituto commissario Di Vittorio si trovava nei pressi di Balsorano, in località Colle Castagno, quando una fitta al petto l’ha fatto cadere sull’asfalto. Inutile ogni soccorso. Investigatore di grande acume insieme alla collega Anna Centofanti del commissariato di Sora ed al dottor Alfredo Mattei, magistrato della Procura di Cassino, aveva assegnato alla Giustizia il crudele assassino di Samanta Fava. Fu proprio il sostituto commissario Di Vittorio a sfondare a colpi di martello il muro della cantina di Fontechiari dietro il quale il vigliacco manovale aveva nascosto il corpo della giovane mamma sorana.

Il capo della Squadra Mobile sul posto

Leggi anche:  Prete ubriaco al volante, scappa dalla Polizia e investe un agente

Sul posto è arrivato il vice questore e capo della Squadra Mobile di Frosinone, Carlo Bianchi. L’esatta dinamica dell’accaduto è ancora in fase di ricostruzione da parte dei carabinieri di Balsorano. Il sostituto procuratore della Repubblica di Avezzano, Roberto Savelli dopo l’esame esterno da parte del medico legale ha dato il nulla osta ai funerali. Pierluigi lascia la moglie Lucia e le figlie Michela e Fabiola di ventitrè e diciannove anni. La salma del sostituto commissiario si trova presso l’obitorio di Isola del Liri dove sono arrivati oltre che il questore Filippo Santarelli e l’ex capo di Gabinetto Cristina Rapetti, oggi capo della Digos presso la questura di Sassari, tantissimi altri dirigenti e colleghi dello sfortunato poliziotto. I funerali oggi, lunedì 9 ottobre, alle ore 15 nella chiesa di San Lorenzo Martire ad Isola del Liri.

Leggi anche:  Salvata in mare da poliziotto-eroe: "Un orgoglio italiano il coraggio delle forze dell'ordine"

Il ricordo della Questura e dei colleghi

Padre, marito, poliziotto, collega ed amante dello sport: questo era il Sostituto Commissario Pierluigi Di Vittorio. Venerdì pomeriggio lavorava sulla dislocazione della forza per la prossima gara interna del Frosinone contro il Palermo; la parete del suo ufficio è tappezzata di gagliardetti delle squadre che si sono avvicendate al vecchio Matusa. L’amore per lo sport, per il calcio (Inter e Frosinone) aveva investito anche il suo lavoro come membro della “Squadra Stadio”, team nato in seno all’Ufficio di Gabinetto al quale apparteneva, rivestendo l’incarico di Responsabile degli “Affari Generali”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCagliari. forbici puntate contro la titolare per una rapina in profumeria. L'arresto
Prossimo articoloBuste paga più pesanti per militari e polizia, già a partire dal mese di ottobre (...forse)

Nessun commento

Rispondi