Condividi

Tutte morte le persone a bordo dell’aereo. Mina si sarebbe sposata a fine mese

Undici persone, 3 membri dell’equipaggio e 8 passeggeri, sono morte a bordo di un jet privato turco che si è schiantato nella provincia sudoccidentale di Chahar Mahal-Bakhtiari, in Iran.

Un portavoce dell’Aviazione civile, Reza Jafarzadeh, ha detto che il jet era partito da Sharjah, negli Emirati Arabi Uniti, diretto a Istanbul, quando all’improvviso è sparito dal radar.

In base a quanto riferisce il vicecapo dell’Aviazione Civile, Hassan Rezaeifar, il jet si è schiantato contro una montagna dopo aver preso fuoco

Leggi anche:  Questa famiglia ha perso tre figli in un incidente d'auto... Sei mesi dopo accade il miracolo

 © ANSA

 

Una delle vittime è Mina Basaran, figlia di un importante uomo d’affari, e alcune sue amiche di ritorno da una festa negli Emirati Arabi Uniti. È stata recuperata la scatola nera del jet.

Mina aveva 28 anni e aveva fissato le sue nozze per la fine del mese.

L’ultima foto, scattata sabato in un hotel extralusso di Dubai, la ritrae con le sette amiche che con lei erano volate negli Emirati per celebrare il suo addio al nubilato.

Leggi anche:  VIDEO: Pullman fa un sorpasso azzardato e fa un brutto testacoda

L’aereo le stava riportando in patria, ma si è schiantato sul crinale di una montagna sotto il cielo dell’Iran.

Le squadre di soccorso, giunte sul posto dopo enormi difficoltà anche a causa delle forti piogge, hanno confermato di aver trovato undici corpi tra i rottami del jet.

L’aereo, hanno fatto sapere, era bruciato e per identificare le vittime servirà probabilmente l’esame del Dna.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteI 5 errori imperdonabili che hanno fatto auto-rottamare Matteo Renzi
Prossimo articoloDichiarato ufficialmente estinto il "puma orientale". E la colpa è dell'uomo