Condividi

Milano, carabiniere muore durante esercitazione: ucciso per errore da un collega

Tragedia a Milano: un carabiniere di 33 anni (e non 27 come comunicato inizialmente) è morto durante un’esercitazione all’interno della caserma Montebello di via Vincenzo Monti.

Il militare è stato raggiunto da un colpo accidentale sparato da un collega, che ora si trova in stato di choc in ospedale. Il 27enne è deceduto mentre era in ambulanza.

L’incidente è avvenuto verso le 18 in uno spazio di addestramento ricavato nei garage della caserma. Sono in corso accertamenti per ricostruire l’esatta dinamica ma,

Leggi anche:  ''Bici rubata? Venite in Questura a riprenderla''

secondo quanto si è appreso finora, si sarebbe trattato di un colpo partito per errore senza alcuna intenzione.

Il militare faceva parte delle Api (Aliquote primo intervento) in forza al nucleo Radiomobile, un gruppo speciale che è utilizzato per le emergenze e l’antiterrorismo.

Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, ha espresso profondo cordoglio e sentimenti di affettuosa vicinanza

a nome delle Forze Armate e suo personale ai familiari del giovane appuntato dei carabinieri morto per un incidente durante un’esercitazione di tiro a Milano.

Leggi anche:  Maltratta e umilia l'alunna 11enne malata di tumore, insegnante condannato a Milano

Il generale Graziano ha espresso il suo cordoglio anche al Comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale Giovanni Nistri.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLutto nell'Arma dei Carabinieri: è morto il comandante Vincenzo Bianco. Una comunità sotto choc
Prossimo articoloCaltagirone, autoerotismo davanti ai bimbi: nigeriano salvato dal linciaggio