Condividi

Bloccata a Cipro la nave anti Ong di Generazione Identitaria. “Defend Europe” rallenta. Capitano e proprietario accusati di traffico di esseri umani

L’accusa è pesante: traffico di esseri umani e documenti falsi. Il capitano della nave anti Ong di Generazione Identitaria è stato arrestato con l’accusa di aver fatto sbarcare illegalmente alcuni cingalesi nel porto di Famagosta, a Cipro.

A finire in manette sono il comandante della C star e il proprietario, Tomas Egestrom.

La missione Defend Europe è già in ritardo sulla tabella di marcia. Già oggi sarebbe dovuta essere al largo della Libia per ostacolare il lavoro delle Ong e aiutare la Guardia Costiera libica a riportare indietro i barconi carichi di immigrati. Nei giorni scorsi c’erano stati problemi all’ingresso del canale di Suez, quando il natante da 40 metri era stato fermato col sospetto di avere armi a bordo. Accuse infondate, visto che le autorità egiziane non hanno trovato nulla in stiva.

Ieri, però, un nuovo inatteso fuori programma. Al capitano della C Star è stato impedito di approdare in Egitto e così ha dovuto far rotta su Cipro. A bordo c’erano anche una ventina di marinai di origine tamil, imbarcati probabilmente dal porto di Gibuti da dove l’imbarcazione è salpata.

Una volta messo piede nel porto di Famagosta, cinque dei venti cingalesi hanno dichiarato di aver pagato migliaia di dollari per un passaggio verso l’Europa e a Cipro hanno avanzato richiesta d’asilo. Facendo così scattare le manette ai polsi del comandante della nave e dell’armatore con l’accusa di traffico di esseri umani e documenti falsi (cosa mai successa agli equipaggi delle Ong che traghettano i migranti…).

La versione di Defend Europe è però diversa da quanto riportato dai media. Gli attivisti, come anticipato ieri dal Giornale.it, puntano il dito contro le Ong, colpevoli di aver “corrotto” i cinque cingalesi offrendo loro denaro e protezione se questi avessero denunciato il capitano. “A bordo – scrive in una nota Defend Europe – vi erano 20 apprendisti marinai.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteL'allarme dell'ex ministro Cesare Damiano: "Dopo i vitalizi ora tocca alle pensioni"
Prossimo articoloAumentano i pedaggi autostradali, ma anche la auto blu dei politici

Nessun commento

Rispondi