Condividi

Salvatore Auteri, appuntato scelto della Guardia di Finanza, è morto a soli 53 anni in seguito ad un malore in casa. Le cause del decesso sono ancora da accertare, probabilmente l’uomo è stato colpito da un infarto.
A scoprirlo sono stati i suoi stessi colleghi, che hanno provato a contattarlo telefonicamente ma si sono allarmati poiché Auteri non rispondeva mai al telefono, dopo non essersi presentato al lavoro. Un comportamento insolito per lui, sempre presente.
Dopo vari tentativi andati a vuoto e il cellulare che continuava a squillare senza risposta, i finanzieri di Imperia hanno deciso di recarsi direttamente presso l’abitazione del collega. Entrati, hanno trovato il suo corpo esanime. Inutile qualsiasi tentativo di rianimarlo, anche da parte del personale del 118. L’uomo era già morto.
Viveva da solo in casa.

Foto: nonsolomarescialli.it

Riccardo Ghezzi
Imperia, 4/1/2017

Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCode per vaccinarsi dalla meningite B: primo posto a metà 2018
Prossimo articoloSe lo ritrova sotto casa. "Lasciami andare, lasciami andare..." Salvata dai Carabinieri

Nessun commento

Rispondi