Condividi

Un 25enne di origini ivoriane è stato ucciso all’alba di oggi a Genova, all’interno di un panificio di corso Buenos Aires, nel centro città. È accaduto intorno alle 5 del mattino.
Il giovane era un dipendente di quel panificio, la panetteria «Il Granaio». Ad ucciderlo è stato il titolare, un 34enne di origini albanesi residente a Genova. L’uomo, al termine di un litigio legato pare a motivi di lavoro, ha sferrato al dipendente diverse coltellate al torace e alcuni colpi di cacciavite.
Sul posto sono intervenuti 118 e polizia, ma per il venticinquenne ivoriano era ormai troppo tardi: non c’era più nulla da fare.
Lo stesso omicida aveva chiamato i soccorsi, telefonando al 113.
Il panettiere è stato immediatamente arrestato dalla polizia ed è a disposizione degli inquirenti. E’ già stato interrogato una prima volta, nelle prossime ore seguiranno altri interrogatori.
All’interno del locale la polizia scientifica ha fatto tutti i rilievi necessari.

Riccardo Ghezzi
Genova, 5/1/2016

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteDistruggono il Corpo forestale dello Stato e nessuno protesta
Prossimo articoloChiama i Carabinieri: "Venite qui...". Omicidio choc, ucciso a coltellate in un panificio