Condividi

La legittima difesa. Cosa cambierà? Tutto o quasi. L’impianto è lo stesso della proposta di legge che lo stesso Molteni, allora relatore di minoranza, presentò nel 2016 per modificare l’articolo 52 del codice penale. Ce ne parla repubblica.it

All’epoca ci si preoccupava soprattutto dei furti nelle abitazioni del Nord-Ovest citando fonti lumbard e tabelle Censis. Ma ora il quadro è cambiato, la Lega parla a tutta la nazione, isole comprese.

Punto cardine l’articolo 1: difesa legittima e difesa domiciliare. L’articolo prevede che “si considera che abbia agito per legittima difesa colui che compie un atto per respingere l’ingresso o l’intrusione mediante effrazione o contro la volontà del proprietario o di chi ha la legittima disponibilità dell’immobile, con violenza o minaccia di uso di armi di una o più persone, con violazione di domicilio”.

Tradotto vuol dire licenza di sparare o ammaccare chiunque s’introduca furtescamente in una abitazione privata o in luogo di lavoro. Ovviamente sempre per chi sia in possesso di regolare arma e porto d’armi connesso. In questi casi non ci sarà bisogno di dimostrare la proporzionalità tra la difesa e l’offesa. Nella relazione introduttiva infatti si legge chiaramente di “una presunzione di legittima difesa”.

 

 

Un passaggio cruciale, dunque, che modifica in modo sostanziale e decisamente più aggressivo l’ultimo provvedimento approvato dal Parlamento, quello con la distinzione tra l’eccessiva difesa diurna e la licenza notturna che tante critiche e sfottò si tirò dietro.

Leggi anche:  Patente sospesa da uno a tre mesi per chi guida usando il telefonino

Inoltre sempre nella stessa proposta di legge si prevede un forte inasprimento delle pene per il furto in abitazione.

“In particolare, si prevedono la reclusione da un minimo di cinque anni a un massimo di otto anni e la multa da un minimo di 10.000 euro a un massimo di 20.000 euro.

Conseguentemente per l’ipotesi aggravata di cui al comma 3 del medesimo articolo si prevedono un minimo edittale di sei anni di reclusione, mentre il massimo resta quello attualmente previsto, pari a dieci anni, e la multa da un minimo di 20.000 euro a un massimo di 30.000 euro”.

 

Risultati immagini per legittima difesa

 

VIA LA CHIAVE

Matteo Salvini insomma continuerà a strizzare l’occhio alle pulsioni dell’Italia pistolera, anche se Molteni non la pensa così. Il sottosegretario rigetta l’idea che qualcuno voglia trasformare l’esecutivo in un governo Boom Boom .

“Come ha detto tante volte Matteo, non vogliamo che i cittadini dormano con una pistola sul comodino. Sul comodino ci stanno bene i libri.

E non ci sarà nessun Far West, il Far West ce l’abbiamo già”, precisa il neo sottosegretario del Viminale. Il cittadino vittima di un furto nel suo domicilio non dovrà più giustificare la sua reazione. La Lega non vuole processi, vuole “certezza della pena”.

Leggi anche:  La consigliera Romano su Facebook: "I ladri? Magari qualcuno potrebbe essere anche una presenza gradita"

A questo proposito sarà dedicato un altro provvedimento che sta molto a cuore al leader leghista: la modifica del codice di procedura penale in materia di inapplicabilità e di svolgimento del giudizio abbreviato in materia di circostanze abbrevianti e attenuanti.

Saranno esclusi dalla possibilità di accedere al rito abbreviato gli imputati rinviati a giudizio per un reato per il quale la legge prevede l’ergastolo.

 

Risultati immagini per legittima difesa

 

Siamo insomma – Parlamento permettendo – al “lasciamoli dentro e buttiamo via la chiave” evocato in tanti surriscaldati comizi leghisti.

FONDO MATTIELLI

Verrà rimpinguato “il fondo per le vittime dei reati violenti”. E’ considerato questo dai Salvini boys “un atto dovuto”.

Verrà dedicato a Ermes Mattielli, l’ex rigattiere che impugnò la pistola e sparò 14 colpi contro 2 ladri di rame colti in flagranza di reato. Uno dei due finì su una sedia a rotelle. Il rigattiere, scomparso nel frattempo, subì un processo e fu condannato a risarcire 135 mila euro.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLa madre del parà ucciso in guerra: "Così Salvini ha dato un senso alla sua morte"
Prossimo articoloClaudia Gerini con Matteo Salvini: "Bene governo, giusto censimento rom". La polemica corre sul web

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.