Condividi

novità per la normativa sui seggiolini auto: l’obiettivo è quello di aumentare la sicurezza dei bambini quando si viaggia.

Si tratta, però, di nuove norme tecniche relative all’omologazione dei seggiolini che coinvolgono soprattutto i produttori più che i genitori.

Le nuove disposizioni, infatti, non riguardano i modelli già acquistati e in uso (quindi nemmeno i seggiolini di seconda mano), che si possono ancora usare e per cui non c’è obbligo di sostituzione.

Certo è che i nuovi seggiolini sono anche più sicuri e quindi se state pensando di acquistarne uno nuovo, il consiglio è quello di optare per i prodotti che rispettano le norme più recenti.

Leggi anche:  "Caro Babbo Natale, ho la leucemia. Regalami sacche di sangue". La bimba che ha commosso il Brasile

COSA PREVEDE LA LEGGE ATTUALE
L’articolo 172 del Codice della Strada prevede l’obbligo dell’uso del seggiolino omologato e adeguato al peso per bambini fino ai 150 centimetri d’altezza. Un obbligo che è rimasto invariato, così come la sanzione.

Chi non rispetta le norme relative al trasporto dei bambini sul seggiolino rischia una multa che va dagli 80 ai 323 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente. In caso di recidiva, nell’arco di due anni, verrà sospesa la patente per un periodo tra 15 giorni e 2 mesi.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteVentottenne violenta bambina di 11 anni ma per i giudici non è stupro: «Non si è opposta»
Prossimo articoloVarese, il giallo della 20enne scomparsa nel bosco della droga: indaga la procura