Condividi

novità per la normativa sui seggiolini auto: l’obiettivo è quello di aumentare la sicurezza dei bambini quando si viaggia.

Si tratta, però, di nuove norme tecniche relative all’omologazione dei seggiolini che coinvolgono soprattutto i produttori più che i genitori.

Le nuove disposizioni, infatti, non riguardano i modelli già acquistati e in uso (quindi nemmeno i seggiolini di seconda mano), che si possono ancora usare e per cui non c’è obbligo di sostituzione.

Certo è che i nuovi seggiolini sono anche più sicuri e quindi se state pensando di acquistarne uno nuovo, il consiglio è quello di optare per i prodotti che rispettano le norme più recenti.

Leggi anche:  Un attimo di “distrazione” col biberon: le conseguenze sono drammatiche

COSA PREVEDE LA LEGGE ATTUALE
L’articolo 172 del Codice della Strada prevede l’obbligo dell’uso del seggiolino omologato e adeguato al peso per bambini fino ai 150 centimetri d’altezza. Un obbligo che è rimasto invariato, così come la sanzione.

Chi non rispetta le norme relative al trasporto dei bambini sul seggiolino rischia una multa che va dagli 80 ai 323 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente. In caso di recidiva, nell’arco di due anni, verrà sospesa la patente per un periodo tra 15 giorni e 2 mesi.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteVentottenne violenta bambina di 11 anni ma per i giudici non è stupro: «Non si è opposta»
Prossimo articoloVarese, il giallo della 20enne scomparsa nel bosco della droga: indaga la procura

Nessun commento

Rispondi