Condividi

Quattordicenne rapita e costretta a fare sesso con 20 uomini: tre ventenni condannati

Prima è stata attirata in una trappola, quindi rapita, segregata in un appartamento e costretta a fare sesso

Coventry – Rapita e abusata. E’ questa la sorte toccata a una bambina di soli 14 anni, abusata da oltre venti ragazzi

Questo è stato costretto a fare la ragazzina rapita, allo scopo di guadagnare dei soldi. E alla sbarra sono finiti tre giovani poco più grandi di lei.

Leggi anche:  Violenta un'anziana e la riempie di botte, e la 72enne muore: il 25enne potrebbe non uscire più dal carcere

Si tratta di Jack McInally, Jake Cairns e Brandon Sharples, tutti di Coventry, nella contea delle West Midlands in Inghilterra, ritenuti colpevoli a distanza di oltre due anni.

La ragazzina era stata ritrovata quasi per caso solo cinque giorni dopo l’episodio brutale, mentre cercava di uscire di nascosto dalla finestra di una casa al secondo piano con addosso solo gli indumenti intimi.

La polizia l’ha individuata e ha fatto irruzione arrestando i suoi aguzzini, tre ventenni che lei credeva fossero amici.

Leggi anche:  Detenuto ultraottantenne muore, era in carcere per abusi sessuali

I tre ragazzi avevano anche scattato immagini hot della ragazza pubblicandole online nel tentativo di adescare nuovi clienti. I tre inizialmente hanno negato le accuse, ma incastrati dalle prove hanno ammesso di essere colpevoli.

Articolo precedenteBimba di 4 anni torturata e uccisa a Capodanno: la polizia dà la caccia alla mamma e al suo fidanzato
Prossimo articoloMassimo Scorsoni è stato ritrovato

Nessun commento

Rispondi