Condividi

Mario Scarpitta, il sindaco che tutti i bambini vorrebbero. Lo ha promesso e lo ha fatto
“Perchè mai tanto clamore?”, dirà qualcuno. ”

Questo Sindaco ha usato il suo stipendio per costruire un parco giochi per i bambini

Salerno – Grazie al Sindaco sarà realizzato nella sua cittadina, Camerota – un parco giochi dedicato ai più piccoli: il suo stipendio verrà usato subito per donare ai più piccoli un luogo di ritrovo e di divertimento adatto alle esigenze di ogni famiglia.

Leggi anche:  Alluvione lampo nel Vicentino: una frana e due autobus bloccati

Si tratterà di un lungo lavoro di adeguamento e ammodernamento dello spazio già pesente, il progetto, nel complesso dovrebbe costare circa 880 mila euro.

L’amministrazione, grazie anche al lavoro dell’assessore allo Sport Vincenza Perazzo, si è già occupata della situazione degli impianti sportivi in tutte le frazioni” recita una nota “La giunta ha preso in considerazione la possibilità di accedere ai mutui agevolati dell’istituto per il credito sportivo per la realizzazione e/o manutenzione degli impianti sportivi ‘Iniziativa sport missione comune 2017’ e ha preso atto dello studio di fattibilità tecnico ed economica del progetto redatto dall’ufficio tecnico comunale

Leggi anche:  Bambino di 8 anni muore in piscina, aperta un’indagine

Scarpitta avrebbe inoltre rinunciato ache alla sua indennità che verrà utilizzata per donare opere ad altre frazioni limitrofe.

Ogni avvenimento di questo genere verrà documentata alla e resa nota alla popolazione unitamente al costo di realizzazione della stessa, nell’ottica della trasparenza.

 

sostenitori.info

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMaxi operazione dei Carabinieri tra Campania e Spagna: bloccato un carico da 800 kg di hashish
Prossimo articoloRapinato in casa, ma non è finita. Tradito dalla moglie con un vicino: tutto in una sera

Nessun commento

Rispondi