Condividi

Di certo si può dire che è stata sfortunata. E’ scattato il giallo e al posto di frenare, la donna ha schiacciato l’acceleratore per fare più in fretta e passare. Peccato che davanti ci fosse l’auto dei Polizia municipale che le ha fatto un bel verbale. La signora è stata, quindi, multata. Inutile anche il ricorso alla Cassazione che lo ha respinto con sentenza numero 11702/17.

E’ stato accertato, infatti, che la donna “aveva la possibilità di fermarsi in condizioni di sicurezza tanto che i verbalizzanti, che la precedevano, lo hanno fatto”. Ma come comportarsi in caso di semaforo giallo? Il conducente, che si accorge che il semaforo da verde è diventato giallo, e ha la possibilità di fermarsi, deve farlo pena sanzione.

Leggi anche:  Pedone fuori dalle strisce: l’investimento è reato

Se, invece, il giallo scatta mentre l’auto è all’altezza dell’incrocio e per fermarsi rischia una brutta frenata, allora, è consentito passare con il giallo. L’articolo 41, comma 10, del Codice della Strada permette il passaggio con la luce gialla del semaforo solo nel caso in cui l’auto si trovi talmente vicina al semaforo da non potersi fermare in condizioni di sicurezza. La regola, quindi, vuole che col semaforo giallo ci si debba fermare. Solo se è impossibile e si rischiano brusche frenate si può passare.

Leggi anche:  Cellulare al semaforo: sospensione patente per 3 mesi

 

adnkronos

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAppalti nella Marsica: indagata la senatrice Pd Pezzopane
Prossimo articoloAddio agli addominali scolpiti: la pancia "da birra" andrà di moda