Condividi

Concerto di Natale cancellato e crocifisso rimosso. Succede all’Istituto comprensivo Garofani di Rozzano (provincia di Milano), dove i vertici della scuola hanno imposto la linea laica

crocifisso

L’ennesimo scandalo in una scuola italiana. Concerto di Natale cancellato e crocifisso rimosso.

Succede, come riporta Il Giorno, all’Istituto comprensivo Garofani di Rozzano (provincia di Milano), dove i vertici della scuola hanno imposto la linea laica.

Un gruppo di genitori ha puntato il dito contro il dirigente scolastico reggente Marco Parma (già candidato sindaco per una lista civica e per il M5S a Rozzano) sulla cancellazione della Festa di Natale. Fino a oggi, ogni anno si teneva la “Festa musicale di Natale”: canti e cori, non solo natalizi, frutto del lavoro dei bambini con i maestri dell’Associazione 11 Note.

L’anno scorso i bimbi cantarono canzoni natalizie stile “Jingle Bells”. Quest’anno un paio di genitori ha chiesto al preside di inserire anche canti più propriamente religiosi come “Tu scendi dalle stelle”, “Adeste fideles” e “Stille Nacht”. La risposta del dirigente scolastico è stata un secco “no” in nome della laicità della scuola pubblica. E il saggio musicale verrà svolto il 21 gennaio. A feste finite. E non si chiamerà più Festa di Natale, ma festa d’Inverno.

Certo, le festicciole natalizie nelle aule del Garofani ci saranno, ma la decisione finale dei vertici scolastici, in accordo con l’Associazione 11 Note, è stata quella di far slittare il saggio musicale dopo Natale, il 21 gennaio. E l’appuntamento è stato ribattezzato: da “Festa di Natale” a “Festa d’Inverno”. La motivazione del rinvio? “Il rispetto delle diversità”. Insomma, la paura era che qualche genitore di religione musulmana potesse lamentarsi o essere in imbarazzo.

27 novembre 2015

fonte IlGiornale

 

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMarco Travaglio: "Oriana Fallaci non era una grande giornalista"
Prossimo articolo«Salah è qui, correte», scatta il blitz nella notte: la città italiana sotto assedio