Condividi

Lo aveva già detto alla Apple, mettendo in chiaro di avere una linea ben precisa su ciò che le industrie statunitensi dovrebbero fare.

Ora Donald Trump ribadisce le sue intenzioni, prendendo però di mira un altro colosso, General Motors.

Il nuovo presidente americano ha utilizzato twitter per mandare un messaggio molto chiaro alla società, sostenendo che “General Motors sta mandando modelli di ‘Chevy Cruze’ prodotto in Messico ai rivenditori americani, passando il confine senza pagare le tasse”.

Una tesi a cui Trump abbina un ultimatum: “Producete negli Stati Uniti o pagare le tasse doganali!”. Se infatti lo stabilimento principale della General Motors si trova nell’Ohio, a Lordstown, c’è n’è un altro a Ramos Arizpe, in Messico, da cui vengono importate alcune vetture.

Roma, 4 gennaio 2017
fonte ilGiornale

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCinghie appuntite e frustate: "I miei 30 anni nell'Opus Dei"
Prossimo articoloImmigrati, il ministro vuole cacciarli. E il Pd sbrocca: vogliono l'invasione