Condividi

Criticità risolta, nessun segnale di furto

Twitter invita i suoi 330 milioni di utenti a considerare di cambiare la propria password. Una richiesta che prende le mosse dal fatto che la password viene mostrata per intero nei sistemi interni dove tutte le parole chiave vengono conservate.

“Non ci sono indicazioni” che le password siano state rubate, afferma Twitter. “Il problema – rassicura – è stato risolto”.
Ma dopo aver lanciato l’appello ai suoi utenti Twitter è calato in Borsa nelle contrattazioni after hours, dove è arrivato a perdere oltre l’1,00% .

Leggi anche:  “Droga a forma di orsacchiotto fuori le scuole”, la psicosi nei gruppi WhatsApp dei genitori

Cambiare la password

Per modificare la password dal Web basta accedere al sito di Twitter e poi fare clic sull’icona dell’utente, in alto a destra, per poi selezionare Impostazioni e Privacy.

Nella colonna a sinistra fate clic su Password. Vi verrà chiesta la password attuale e poi quella nuova che la sostituirà. Dall’applicazione per smartphone la stessa operazione si può effettuare facendo tap sull’icona del proprio account in alto a sinistra.

Risultati immagini per twitter

Per rendere ancora più sicuro il proprio profilo Twitter (come quello di qualsiasi altro servizio online) è bene attivare la verifica in due passaggi .

Leggi anche:  WhatsApp: novità in arrivo sulle chat dei nostri contatti preferiti

Si può fare sempre dalla schermata principale delle impostazioni (voce Account), selezionando “Configura la verifica dell’accesso”.

Basterà seguire le indicazioni del sistema ed inserire il codice inviato da Twitter al numero di telefono collegato al vostro account.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteL'appello dell'atleta senza gamba al ladro: “Tieni l'auto, ma restituiscimi la protesi”
Prossimo articoloLidl ha deciso di mettere in vendita la cannabis legale nei supermercati svizzeri