Condividi

Carrara – In occasione del 10 febbraio, “Giorno del ricordo” delle Foibe, Lorenzo Baruzzo di Fratelli d’Italia invita i cittadini a “esporre, fuori dalla proprie abitazioni, la bandiera “tricolore”, per ricordare le decine di migliaia di italiani: bambini, donne ed uomini, legati tra loro con il filo spianato e gettati a morire nelle Foibe dai partigiani comunisti, e dei centina di migliaia costretti ad esiliare, abbandonando frettolosamente le loro abitazioni e beni. Persone – afferma Baruzzo – la cui unica “colpa” fu quella di essere italiani e che nessuno tenti di infangarne la memoria con tesi negazioniste, perché sarà nostra cura, eventualmente, provvedere a denunciare detti figuri».

LEGGI ANCHE: “Sorpresi nel sonno, avvelenati, torturati e infine tagliati a pezzi: il triste destino di 12 Carabinieri”
LEGGI ANCHE: Quei rastrellamenti partigiani rimasti nascosti “fecero sparire un migliaio di corpi trasformandoli in sapone”
LEGGI ANCHE: “Mio papà, poliziotto nelle foibe: torturato e ​ucciso solo perché era italiano” 
LEGGI ANCHE: La mattanza dei Carabinieri: la cattura e la barbara uccisione di 18 militari da parte del IX Corpus titino
LEGGI ANCHE: Basovizza, maggio 1945. L’eccidio dei 97 Finanzieri ordinato dal maresciallo Tito

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteNega una sigaretta, accoltellato. Grave in ospedale. Ma la ricostruzione non convince gli investigatori
Prossimo articoloManuel Bortuzzo, il Questore Marino: "pluripregiudicati, dovevano essere in galera. Tutto questo è follia"