Condividi

Un biglietto con su scritta una frase agghiacciante: “Non valgo niente, la vita non vale la pena di essere vissuta”. Poi il volo dal balcone di casa, a Poggiardo vicino Lecce. Un volo di circa 5 metri finito fortunatamente su una siepe che ha attutito la caduta evitando il peggio. I soccorsi sono stati immediati, la ragazzina è stata trasportata d’urgenza in ospedale, a Lecce.
I carabinieri ora indagano sull’inquietante episodio e hanno sentito anche i genitori per tentare di risalire alle cause che possano ave mosso la ragazza verso un gesto così estremo.

Leggi anche:  “Sono stata a letto con un’altro”, 17enne invia per sbaglio sms al fidanzato e si uccide per il senso di colpa

E se questo tentativo di suicidio non è andato a buon fine, va purtroppo segnalato non essere il primo episodio. Solo negli scorsi mesi, due gravissimi episodi sono andati in scena tra Veneto e Liguria.

A fine Settembre un ragazzino di appena 13 anni si era buttato dal balcone di casa dopo un litigio con la mamma, in via Borzoli. Il ragazzo è morto sul colpo. ( LEGGI ANCHE: Litiga con la mamma: 13enne si lancia dal quinto piano, morto sul colpo )

Leggi anche:  Poliziotto penitenziario si suicida con la pistola d’ordinanza. E' il primo caso del 2019

Solo qualche mese prima a togliersi la vita era stata una 12enne vittima di bullismo, di Pordenone, che prima di lanciarsi aveva lasciato un biglietto ai compagni di scuola “adesso sarete contenti” ( LEGGI ANCHE: A 12 anni si butta dalla finestra. Lettera ai compagni di classe: “Ora sarete contenti” )

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCentinaia di ovuli nello stomaco recuperati dai militari della Guardia di Finanza
Prossimo articoloStrasburgo, Matteo Salvini: "Arresto per chi esulta online"

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.