Condividi

B.I., studentessa di Rivoli, è morta sotto gli occhi dei compagni di scuola e di alcuni insegnanti.

Tutto è successo poco dopo le sette. Come tutte le mattine la ragazza insieme con altri compagni e alcuni professori la quindicenne prendeva il treno per raggiungere Vercelli dove ha sede il liceo musicale che frequentava

Non è ancora chiaro cosa sia successo. Secondo la prima ricostruzione la ragazzina sarebbe inciampata finendo sui binari, ma ora prende corpo l’ipotesi del gesto volontario.

La ragazza è stata travolta da regionale per Milano 2005 che gli studenti avrebbero dovuto prendere alla volta di Vercelli.

Subito è scattato l’allarme: i soccorritori hanno lavorato due ore nel tentativo di liberare la ragazzina e soccorrerla. Ma si sono dovuti arrendere.

Riporta Torino Today “Le immagini mostrano che la giovane è arretrata volontariamente e non per una distrazione all’arrivo del convoglio, abbandonandosi proprio davanti alla locomotiva che quindi non l’ha agganciata.

Nel sopralluogo a casa, gli agenti della polizia ferroviaria hanno scoperto il diario, su cui Beatrice, che era figlia unica e avrebbe voluto diventare una soprano, scriveva del suo disagio con il suo corpo: “Sono troppo grassa”, diceva. 

E nell’ultima pagina, insieme alla richiesta di scuse ai genitori, una sola parola: “Addio”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMafia: 25 arresti a Bari per traffico di droga
Prossimo articoloAddio Elisa, stroncata dal male a 20 anni, studiava medicina