Condividi

A quel tempo, Brianna ha raccontato al Daily Mail: “Quei 12 giorni che ho potuto trascorrere con il mio bambino Kyden, tenendolo in braccio, contando le dita dei piedi e le dita e parlando con lui come ho fatto quando era nella mia pancia. erano così speciali, sono stati i migliori 12 giorni della mia vita”. Dopo aver affrontato il calvario per la morte del piccolo, la salute di Brianna sembrava migliorare, poi il tragico epilogo dopo che i medici avevano dovuto escludere un trapianto di midollo osseo offerto da suo fratello.

fonte: IlMessaggero

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteL’ultimo saluto a Sissy Trovato Mazza: "il signore illumini le coscienze di chi dovrà dare delle risposte"
Prossimo articoloCesare Battisti dal carcere: "Umiliato al mio arrivo in Italia"