Da oggi ci siamo anche noi.

OGGIAll’interno del variegato panorama dell’editoria on line, in cui l’utente può distriscarsi in una vasta scelta tra blog e veri e propri giornali telematici, non potevamo mancare. Nati come pagina facebook, solleticati dal più che soddisfacente successo riscontrato, abbiamo deciso di compiere il grande passo: Sostenitori delle Forze dell’Ordine è ora un quotidiano online registrato presso il Tribunale di Roma, al N. 191/2013 del 30 luglio 2013. Ci tenevamo, volevamo farlo e ci siamo riusciti. Non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza per una realtà che vuole affermarsi come vero riferimento su internet. Io avrò l’onore e l’onere di rivestire l’incarico di direttore responsabile della testata, sapendo di poter contare sul contributo e l’aiuto della vera mente che ha partorito il progetto: Massimo Martini, che sarà non a caso il direttore editoriale. La squadra è composta da altri sette redattori, che rappresenteranno la nostra avanguardia, i “grimaldelli”. Si parte, dunque. Non da zero, perché siamo consapevoli di esserci già consolidati sulla rete e di aver acquisito un discreto bacino d’utenza. Ma questo non ci autorizza a sentirci appagati. Sappiamo di dover, poter e soprattutto voler crescere. Non solo per la nostra soddisfazione personale, ma anche per poter offrire un servizio adeguato a voi lettori, che rappresentate l’unico reale motivo per cui esistiamo. In un mondo dell’informazione in cui le Forze dell’Ordine spesso e volentieri vengono quasi criminalizzate senza diritto di replica, con i conseguenti e logici impatti negativi sull’opinione pubblica, ci siamo sentiti obbligati a fare questo passo. Da oggi siamo presenti anche noi. Il nostro obiettivo sarà raccontare, far conoscere, far apprezzare l’operato delle forze dell’ordine, attraverso fatti di cronaca e focus on sui protagonisti. E allora, si parte.

Riccardo Antonioli