Duro colpo al traffico di stupefacenti, sequestrata oltre una tonnellata di hashish

Roma, 27 ago. (Adnkronos/Ign) – Tre persone arrestate per traffico internazionale di sostanze stupefacenti, 1.260 chili di hashish sequestrati. E’ questo il bilancio dell’operazione internazionale ‘Indalo 2013’. Promossa dall’agenzia europea ‘Frontex’, finalizzata al contrasto dei flussi migratori clandestini provenienti dal Marocco e dall’Algeria e diretti verso le coste meridionali della Spagna, l’operazione ha portato al sequestro dello stupefacente, di due motoscafi e all’arresto di tre persone.L’operazione congiunta ‘Indalo 2013’ si svolge nelle acque del Mare di Alboran e vede impegnato, attualmente, un mezzo aereo Atr 42MP nel pattugliamento del bacino occidentale del Mar Mediterraneo, in particolare del tratto di mare antistante le coste della Spagna, compreso tra lo Stretto di Gibilterra e le Isole Baleari. In particolare, il 23 agosto durante un pattugliamento aereo nel Golfo di Cadice, l’Atr 42MP della Guardia di Finanza ha avvistato e segnalato 2 motoscafi, con a bordo sostanze stupefacenti, che si dirigevano ad elevata velocità verso il litorale spagnolo.
Le due imbarcazioni sono state ”ombreggiate” fino a poche miglia a sud dell’isola Cristina, dove sono state abbordate e fermate da un’imbarcazione veloce della Guardia Civil. L’apporto fornito dal mezzo aereo del Corpo, dotato di avanzate e sofisticate tecnologie, è stato importante per la riuscita dell’operazione. “L’operazione in rassegna ha confermato l’importante ruolo che la componente aeronavale d’Altura della Guardia di Finanza assume nella difesa dei confini nazionali e comunitari – si legge in una nota – garantendo oltre alla gestione dei flussi migratori anche una cornice di sicurezza a contrasto dei sodalizi criminali”. (Adnkronos/Ign)