Tragedia Lauro, “ho sparato a impazzata”

(ANSA) – NAPOLI, 27 AGO – “Volevo chiudere definitivamente i conti con Vincenzo Sepe, ma poi ho perso la testa e ho cominciato a sparare all’impazzata”: lo ha detto Domenico Aschettino, 40 anni, nell’interrogatorio di garanzia sulla sparatoria di domenica sera a Lauro (Avellino). Aschettino, ex guardia giurata, ha ucciso Sepe a colpi di pistola. La figlia Carolina, ferita nella sparatoria e incinta alla decima settimana, è in condizioni disperate al Cardarelli di Napoli, tenuta in vita per salvare il feto.