L’ultimo saluto a Rachele, la bimba morta in piscina

SOS1306831Pisa, 1 settembre 2013 – Rachele Medda, la bambina di 5 anni morta nella piscina comunale di Pisa, non sapeva nuotare e per questo frequentava il corso di nuoto. Quando è finita sott’acqua però si trovava, lo apprendiamo dall’ANSA, in una zona della piscina dove il fondale era più profondo dei 50 centimetri in cui avrebbe dovuto essere la piccola. Rachele si aiutava con un tubo di gomma per galleggiare in sicurezza ma che probabilmente deve essergli sfuggito.

Oggi ai funerali della bimba hanno preso parte 500 persone.