Cade da balcone durante furto, muore 35enne

SOS1307075Roma, 8 settembre 2013 – Un romano di 35 anni è morto dopo un tentativo di furto. L’uomo, che prima dell’arrivo delle forze dell’ordine era caduto da un balcone al primo piano, si era rialzato ma era stato bloccato dai carabinieri. Era in stato di agitazione, forse sotto effetto di droga. Poi poco prima di salire sul mezzo dei militari si è accasciato a terra. Trasportato al pronto soccorso del policlinico di Tor Vergata (Roma), è morto per un arresto cardiocircolatorio.

L’episodio è accaduto nella notte intorno alle 2, in via dei Bonzagna. Alcuni testimoni avevano notato l’uomo, Luca Fiorà conosciuto come “er tigre”, saltare da un balcone a un altro. I carabinieri di pattuglia, arrivati sul posto dopo una segnalazione, lo hanno trovato l’uomo che tentava di sfondare con una mazza alcune porte di ingresso di appartamenti in una palazzina.

La morte, avvenuta in ospedale, potrebbe essere dovuta alla caduta, avvenuta prima dell’arrivo dei militari. Ma sarà solo l’autopsia a stabilire con esattezza le cause del decesso. Sulla vicenda indagano i carabinieri della Stazione di Tor Vergata e della Compagnia di Frascati. I familiari del 35enne sono stati contattati e informati dagli stessi militari.

L’uomo era stato già coinvolto, nel 2011, in una vasta operazione dei carabinieri durante la quale furono arrestate decine di persone appartenenti a una banda che puntava al controllo dello spaccio nella Capitale.