Comunicato stampa associazioni ConDivisa e A.N.S.F.O.

ASSAll’indomani del tredicesimo atto terroristico in Val di Susa le associazioni “ConDivisa” e Associazione Nazionale Sostenitori delle Forze dell’Ordine, si uniscono per esprimere la propria vicinanza alle vittime degli attentati incendiari e degli atti intimidatori nei cantieri TAV, <<Troppe vittime in questi anni, Poliziotti, Carabinieri e Militari della Guardia di Finanza continuamente aggrediti da macigni, sprangate, ordigni, durante feroci scontri, mentre imprenditori e lavoratori vessati da minacce e attentati incendiari – Spiegano Lia Staropoli, presidente dell’Associazione “ConDivisa” e Massimo Martini presidente dell’Associazione Nazionale Sostenitori delle Forze dell’Ordine – riteniamo gravissime le minacce rivolte alla giornalista Erica di Blasi, all’On. Stefano Esposito, all’Avv. Pierfranco Bertolino, legale del sindacato di Polizia SAP nel processo ai No Tav per gli scontri dell’estate 2011.

In questo contesto coloro che si ostinano ad avallare continuamente queste gravi condotte criminali supportano inevitabilmente la sopraffazione e la violenza . Noi invece intendiamo esprimere la nostra vicinanza alle vittime e sosteniamo fermamente l’operato delle Forze dell’Ordine e della Magistratura>>.