13 settembre 1999, esplosione sulla Luna

SOS1307181Il 13 settembre 1999 una terribile esplosione nucleare, causata dallo scellerato accumulo di scorie atomiche sulla faccia nascosta della Luna, fa uscire il nostro satellite dall’orbita terrestre e lo scaglia nello spazio infinito.
Nella base lunare Alpha un manipolo di poche centinaia di uomini, capeggiato dal comandante Koenig (arrivato sulla Luna appena quattro giorni prima dell’esplosione), schiacciato dalla paurosa forza causata dall’accelerazione del satellite, ed incapace di mettere in atto il piano di evacuazione per tornare sulla Terra.

Spazio 1999 (Space: 1999) è una serie televisiva italo-britannica di fantascienza ideata nel 1973 da Gerry e Sylvia Anderson, su un evento apocalittico in un profetico fine millennio, a scapito della nostra Luna, scardinata dall’orbita terrestre.
Il soggetto, ad alta tensione e drammaticità, segue il filone cinematografico catastrofico ricorrente in quegli anni.

Trama: Il 9 settembre 1999 John Koenig prende il comando della base lunare Alpha, un’installazione scientifica permanente, dovendo gestire i preparativi per una spedizione esplorativa sul pianeta Meta, di recente scoperta. Nel frattempo incidenti e decessi inspiegabili colpiscono gli addetti ad un deposito di scorie nucleari nonché gli astronauti candidati alla spedizione. Ben presto si rileva un repentino aumento del campo magnetico generato dalle stesse scorie. Koenig non fa in tempo a intervenire: il 13 settembre si innesca un’esplosione di incredibile violenza, tale da provocare l’uscita della Luna dall’orbita terrestre. Il satellite inizia la sua deriva nel cosmo e in questo andare senza meta l’equipaggio della base viene a contatto con civiltà aliene (ora amichevoli, ora ostili) e forme di vita insolite, che inducono a riflessioni filosofiche sul senso ultimo della vita. (wikipedia)