40enne abusa di un 14enne, arrestato

SOS1307329Pescara, 16 settembre 2013 – I carabinieri di Pescara hanno arrestato, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Pescar Gianluca Sarandrea su richiesta del pm Anna Rita Mantini, un 40enne accusato di violenza sessuale commessa su un 14enne.

Le indagini sono partite a seguito della denuncia presentata dai familiari della vittima, ai quali il ragazzino ha coraggiosamente raccontato quanto accaduto. L’uomo, che gia’ conosceva di vista il minorenne, con la scusa di farsi accompagnare ad una stazione di servizio, ha fatto salire il ragazzino in auto e una volta a bordo ha raggiunto una zona isolata in campagna. Dopo essersi appartati, il quarantenne ha usato violenza nei confronti della giovanissima vittima, che ha opposto resistenza.

Il 14enne e’ riuscito a prendere il cellulare e ha minacciato l’uomo di chiamare i carabinieri e solo allora lo ha convinto a farsi accompagnare a casa. Poi, dopo circa due giorni di silenzio, ha trovato la forza di raccontare tutto ai familiari, facendo scattare le indagini. I carabinieri, oltre a riscontrare nei minimi particolari le dichiarazioni raccolte e ad acquisire documentazione sanitaria, hanno proceduto al sequestro del veicolo dove sono accaduti i fatti e all’interno sono state trovate tracce biologiche che saranno inviate ai laboratori del Ris di Roma.

L’uomo, condotto al carcere San Donato di Pescara, gia’ in passato era stato condannato per reati analoghi, commessi sempre nei confronti di minori.