Donna strangolata: procura Lodi, temiamo caso non isolato

palazzogiustizialodi(ANSA) – LODI, 18 SET – ”Abbiamo motivo di ritenere che l’omicidio di Lavinia Simona Ailoaiei non sia stato un episodio isolato”. Lo ha dichiarato in queste ore il procuratore della Repubblica di Lodi Vincenzo Russo, intervistato da ‘Chi l’ha visto’ su Rai Tre in merito alle indagini su Simone Pizzocolo, il ragioniere di 41 anni di Arese arrestato per l’omicidio e le violenze sulla salma della escort romena 18enne trovata due settimane fa in un campo a San Martino in Strada (Lodi) nuda e strangolata con due fascette. ”Magari altri episodi – ha aggiunto il procuratore – non hanno avuto lo stesso tragico epilogo. Ma e’ proprio perche’ abbiamo individuato fatti concreti che potrebbero portare a nuovi elementi a carico di Pizzocolo che lancio un appello particolarmente accorato affinche’ chi sa qualcosa contatti la procura o la questura di Lodi e parli”. Finora la polizia ha individuato 70 donne filmate, si ritiene a loro insaputa, durante rapporti intimi con il ragioniere e sta ricostruendo i suoi spostamenti nei motel per risalire all’identita’ delle partner che potrebbero sapere qualcosa e nel timore che le stesse possano essere state vittime di reati.