Papa Francesco, visita a Cagliari. Incontro con operai, malati e giovani

SOS1307524Cagliari, 22 settembre 2013 – Grande entusiasmo a Cagliari per la visita pastorale in Sardegna di Papa Francesco. Agenda ricchissima: incontro in mattinata coi rappresentanti del mondo del lavoro, e alcuni malati. Poi i consueti Messa e Angelus della domenica. Alle 13 pranzo con i vescovi, alle 15 in Cattedrale incontro con i poveri e detenuti, alle 16 incontro con il mondo della cultura nella Pontificia facoltà teologica, alle 17 incontro con i giovani.

Papa Francesco si è avvicinato alla postazione dei disabili che lo attendevano all’aeroporto di Elmas a bordo di una Ford blu. Dal finestrino aperto ha salutato con un sorriso le persone che lo acclamavano. Poi l’auto si e’ diretta versa il Cpa, Centro prima accoglienza immigrati, struttura all’interno dell’aeroporto che attualmente accoglie circa 150 ospiti.Papa Francesco è arrivato poi in via Roma per l’incontro con il mondo del lavoro, prima tappa della sua intensa visita oggi a Cagliari, ad attenderlo migliaia di persone, non solo lavoratori e pensionati, ma anche tanti giovani. Sul palco allestito davanti a Largo Carlo Felice saluteranno il Papa un cassintegrato, un pastore ed una imprenditrice. Con loro anche una trentina di persone rappresentanti delle varie realtà lavorative della Sardegna.

”Lottiamo insieme contro l’idolo denaro”, rimettiamo al ”centro uomo e donna”, in questo ”sistema senza etica che idolatra i soldi”, ha detto il Papa al mondo del lavoro, dopo aver abbandonato il testo scritto e parlato con grande intensità. – Come figlio di un ‘papà andato in Argentina pieno di speranza’ conosco la ‘sofferenza” delle speranze deluse degli emigranti e ‘vi dico coraggio’, ma so che non posso dirvelo come un ‘impiegato della Chiesa”, ma ‘fare di tutto come pastore e uomo per darvi questo coraggio”, ha proseguito. Molti in piazza piangevano mentre lui parlava. (tgcom24-it)