Aggredisce moglie per gelosia, figlio 12enne lo fa arrestare

carabinieriRoma, 27 settembre 2013 –  Il ragazzino, spaventato, ha afferrato il telefono e composto il numero di emergenza. I carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Palestrina intervenuti, nonostante la strenua resistenza opposta dal 40enne, ancora intento a sfasciare cio’ che di integro era rimasto in casa, lo hanno bloccato e ammanettato. La figlia, medicata all’ospedale di Palestrina, ha riportato un trauma cranico guaribile in 10 giorni: lei e il fratellino sono assistiti da una psicologa clinica di comunita’ intervenuta su richiesta dei militari. L’uomo, che per tutta la notte ha continuato a chiedere per quale motivo si trovasse in caserma, e’ stato arrestato per maltrattamenti aggravati in famiglia e lesioni personali e rinchiuso nel carcere di Rebibbia a disposizione dell’autorita’ giudiziaria di Tivoli. (AGI)