Adescava minorenni con regali e denaro, arrestato con 13enne in auto

minori_adescamentoCagliari, 4 ottobre 2013 – I carabinieri lo seguivano in abiti civili, a debita distanza e con discrezione, fino a quando, ieri pomeriggio, sono intervenuti prontamente per arrestarlo dopo aver fatto salire nella sua macchina due minorenni. L’accusa, per F.D. 49enne commerciante di Cagliari e quella di induzione alla prostituzione minorile e atti sessuali con minori. I fatti si sono svolti a Monserrato, grosso centro dell’hinterland di Cagliari. L’uomo era stato segnalato ai carabinieri di Monserrato e alla compagnia di Quartu Sant’Elena, quale frequentatore di un gruppo di ragazzini in una piazza del centro abitato: li faceva salire sulla sua utilitaria e faceva fare loro dei giri in paese, con la promessa di qualche regalino, talvolta anche soldi contanti. Mercoledi’ scorso, intorno alle 15 si e’ presentato in piazza e ha fatto salire due ragazzini, ma dopo un breve giro in paese, uno dei due e’ sceso dalla macchina e l’uomo e’ rimasto solo con un 13enne, col quale si e’ diretto verso la Ss 387 in direzione Dolianova e, raggiunta una zona isolata ha tentato un approccio sessuale con il minore. In quel momento e’ scattata la reazione dei militari, coordinati dal capitano Raffaele Cossu, che lo seguivano con un’auto civetta, che lo hanno bloccato. Aveva gia’ dato dei soldi al ragazzino che e’ stato poi affidato ai genitori, mentre F.D. e’ stato arrestato per prostituzione minorile ed atti sessuali con minorenne e rinchiuso nel carcere di Buoncammino di Cagliari, a disposizione del magistrato. (Adnkronos)