Rapinano anziana, inseguiti in auto da testimoni e arrestati

SOS1307900Firenze, 4 ottobre 2013 – Sono fuggiti a bordo di un furgone, ieri pomeriggio nella zona dell’Isolotto a Firenze, dopo aver picchiato e rapinato in strada un’anziana di 82 anni causandole la frattura di una costola, ma sono stati arrestati dalla polizia grazie alle indicazioni di due cittadini, che dopo aver assistito alla scena li hanno inseguiti in auto indicando i loro spostamenti alla centrale del 113.

Protagonisti due uomini di 31 e 25 anni, di origine macedone, finiti in manette per rapina aggravata in concorso. I due malviventi risiedono in un campo nomadi a Firenze. Nell’abitazione del trentunenne gli uomini della squadra volante hanno trovato e sequestrato una collana e un bracciale in oro, probabilmente il bottino di una precedente rapina.Secondo una ricostruzione, il venticinquenne ha avvicinato la donna, ieri intorno alle 16,30, in via delle Ortensie, a Firenze.

Ha tentato di strapparle la collana e quando lei ha reagito l’ha gettata a terra e ha iniziato a colpirla con pugni, poi le ha strappato il gioiello dal collo ed e’ scappato verso la vicina via dell’Argingrosso dove ad attenderlo c’era il complice con un furgone. L’anziana, soccorsa prima da una residente della zona e poi dai sanitari del 118, ha riportato 15 giorni di prognosi per un trauma toracico e la rottura di una costola. Pero’ la scena e’ stata notata da un uomo di 45 anni: quando ha visto i malviventi fuggire col furgone, ha fermato l’auto condotta da una passante e le ha chiesto di inseguirli. Cosi’ i due hanno pedinato i rapinatori indicando in tempo reale la loro posizione alla centrale operativa della questura. Gli agenti della squadra volante hanno intercettato e bloccato il furgone sulla Fi-Pi-Li nei pressi di Firenze, all’altezza del torrente Greve. Uno dei malviventi ha tentato di fuggire nei campi della zona ma e’ stato inseguito e fermato. (ANSA)