Camorra: in carcere Vincenzo Pagano, boss degli Scissionisti

SOS1308015Benevento, 8 ottobre 2013 – Un ordine di carcerazione, emesso in seguito a una condanna definitiva per associazione mafiosa, e’ stato eseguito oggi dalla Squadra Mobile di Benevento nei confronti di Vincenzo Pagano, 49 anni di Casavatore, esponente di spicco del clan degli Scissionisti “Amato-Pagano”, attivo nel quartiere napoletano di Secondigliano.

Pagano viveva da due anni con la sua compagna a Benevento, dove era agli arresti domiciliari, in seguito ad un provvedimento del gip di Napoli. La Squadra Mobile aveva predisposto misure di controllo per evitare che si rendesse irreperibile, gia’ dal 3 ottobre, giorno nel quale davanti alla VI Sezione della Corte di Cassazione a Roma, e’ stato discusso il ricorso per i fatti legati alle attivita’ degli scissionisti di Scampia.

Pagano ha aperto la porta alla polizia non opponendo alcuna forma di resistenza. E’ stato rinchiuso nel carcere di Capodimonte di Benevento. E’ stato condannato a 5 anni e nove mesi di prigione per associazione mafiosa e traffico di stupefacenti. (ANSA)