Arrestati rapinatori seriali di farmacie, incastrati dal Viagra

carabinieri farmaciaMilano, 12 ottobre 2013 – Sono state alcune decine di scatole di Viagra ad incastrare due rapinatori seriali di farmacie, zio e nipote, che agivano prevalentemente nella zona Monforte, dove abitavano, e dove sono stati arrestati dai Carabinieri del Comando provinciale di Milano. Tutto nasce da un controllo effettuato nel giugno scorso dagli uomini dell’arma nell’abitazione di Luigi Ferrara, pluripregiudicato del ’61, evaso dagli arresti domiciliari e introvabile dal mese prima. Durante la perquisizione i Carabinieri hanno trovato numerose confezioni di Viagra provenienti da una rapina messa a segno in una farmacia di via Amadeo. Individuato il rapinatore e appurato che i suoi obiettivi, assieme al nipote complice, erano quasi solo ed esclusivamente farmacie della zona, i militari hanno tenuto per diversi giorni sotto controllo quelle non ancora rapinate, intercettandolo il 13 luglio scorso in un bar dove, dopo una nuova rapina ad una farmacia in viale Argonne, consegnava il bottino e la pistola giocattolo alla madre settantacinquenne. Grazie ai tabulati telefonici e ad un particolare fisico del complice, cioe’ il naso particolarmente pronunciato, i Carabinieri sono quindi stati in grado di risalire al complice del rapinatore, cioe’ il nipote Fabio Ferrara, di 26 anni incensurato, che e’ stato arrestato ieri. Denunciata a piede libero, data l’eta’, la madre e nonna dei due. Zio e nipote dall’aprile al luglio scorsi hanno messo a segno una decina di rapine in farmacia per un bottino complessivo di circa 3900 euro, oltre ad una rapina in un ufficio postale, sempre della zona, di duemila euro. (Adnkronos)