Da nave scendono bimbi, e c’e’ chi piange

SOS1308153I piccoli sono senza genitori.

Porto Empedocle (Agrigento) – Nella lunga fila di profughi che scendono dalla nave militare Libra, giunta a Porto Emepdocle, a un certo punto appaiono quattro fucilieri del reggimento san Marco.

Ognuno di loro tiene in braccio un bimbo, i quattro piccoli hanno da uno a due anni. Sulla banchina cala il silenzio.

E c’e’ chi piange. I bimbi sono soli, non hanno genitori. Alcune testimonianze dicono che non abbiano fatto altro che piangere e chiamare, nella loro lingua, “mamma” e “papa’”.