Coniugi affiliati a clan “scissionisti” arrestati per traffico stupefacenti

carabinieri drogaRoma, 14 ottobre 2013 – I carabinieri della stazione di Secondigliano, in provincia di Napoli, hanno rintracciato e arrestato marito e moglie ritenuti affiliati al clan degli “scissionisti”. P.C., 40 anni e G.D., 35, entrambi già noti alle forze dell’ordine, sono stati raggiunti da un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Napoli, dovendo scontare 9 anni e 7 mesi di reclusione per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. Il reato è stato commesso dal novembre 2004 al febbraio 2006 a Napoli e Melito di Napoli. Gli arrestati sono stati condotti nell’istituto penitenziario di Secondigliano e nel carcere di Pozzuoli. (Adnkronos)